HOME
NEWS
LINKS
CONTATTACI
EVENTI
INSIEME PER PROTEGGERE
DALLA SOFFERENZA

Lo Statuto

Amministrazione

Art.8
L’Associazione è amministrata da un Consiglio di amministrazione composto da un minimo di 5 e un massimo di 15 membri eletti dall’assemblea degli Associati, ad eccezione dei primi che sono nominati in seno all’atto costitutivo: essi durano in carica tre anni e sono rieleggibili.
In caso di dimissioni o decesso di un consigliere, il Consiglio, alla prima riunione, provvede alla sua sostituzione chiedendone la convalida alla prima assemblea successiva.

Art.9
Il Consiglio elegge il Presidente, il Vice presidente, il Segretario e il Tesoriere, per la durata del Consiglio. Può inoltre nominare un Presidente onorario.
Nessun compenso è dovuto alle cariche associative di qualsiasi natura esse siano come previsto dall’art.3, comma 3, L.R.22/1993.

Art.10
Il Consiglio si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o che ne sia fatta richiesta da almeno 2 suoi membri e, comunque, almeno una volta all’anno per deliberare in ordine al consuntivo e al preventivo ed all’ammontare della quota sociale.
Per la validità delle deliberazioni occorre la presenza effettiva della maggioranza dei membri del Consiglio e il voto favorevole della maggioranza dei presenti: in caso di parità prevale il voto di chi presiede.
Il Consiglio è presieduto dal Presidente, in sua assenza dal Vice presidente; in assenza di entrambi dal più anziano dei presenti.
Delle riunioni del Consiglio verrà redatto, su apposito libro, il relativo verbale che verrà sottoscritto da Presidente e Segretario.

Art.11
Il Consiglio è investito dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria della Associazione, senza limitazione. Esso procede pure all’assunzione di dipendenti, determinandone la retribuzione e compila il regolamento per il funzionamento dell’Associazione, la cui osservanza è obbligatoria per gli associati.

Art.12
Il Presidente, e in sua assenza il Vice presidente, rappresenta legalmente l’Associazione nei confronti di terzi e in giudizio.
Il Presidente, Vicepresidente e Tesoriere hanno il compito di eseguire, nell’ambito delle rispettive competenze e nel rispetto dei mandati ricevuti dal Consiglio, le delibere del Consiglio stesso, di firmare corrispondenza, di curare l’organizzazione amministrativa dell’Associazione.
Il Presidente può assumere, nei casi di urgenza e ove non sia possibile una tempestiva convocazione del Consiglio di amministrazione, i provvedimenti indifferibili e indispensabili al corretto funzionamento dell’istituzione, sottoponendo gli stessi alla ratifica del Consiglio di amministrazione medesimo entro il termine improrogabile di 10 giorni dalla data di assunzione del provvedimento.
 



Torna alla lista degli articoli